nmsg

“Science Corner” di Nerviano, ospite il dr Siena dell’Ospedale Niguarda: “Tra le due strutture di Ricerca e Cura una collaborazione produttiva, all’avanguardia a livello mondiale, che ha portato contributi concreti all’oncologia di precisione.”

Nerviano, 8 maggio 2015 - Innovazione, condivisione del sapere scientifico ed eccellenza a livello internazionale. Queste le caratteristiche della fruttuosa e storica collaborazione tra il Niguarda Cancer Center dell’Ospedale Niguarda Ca' Granda di Milano e il Centro di ricerca oncologica Nerviano Medical Sciences.

 

A descriverne le attività il Dr. Salvatore Siena - Oncologo e Direttore del Niguarda Cancer Center dell’Ospedale Niguarda Ca' Granda - che ha commentato: “Per un Ospedale come il Niguarda di Milano collaborare con i ricercatori di Nerviano è una grande opportunità, che consente di attingere a farmaci che si sono rivelati molto efficaci già nella fase iniziale dello sviluppo. Le nuove molecole vengono, infatti, studiate e sviluppate con l’approccio dell’oncologia di precisione, in modo specifico e personalizzato, quindi, sul tumore e sul suo profilo genico.


“Questo metodo
- ha aggiunto Salvatore Siena - permette al clinico di poter riscontrare i risultati e l’efficacia dei farmaci in studio già nella prima fase e agevola, di conseguenza, uno sviluppo più rapido delle terapie oncologiche innovative.”


Il Seminario del Dr. Siena, dal titolo “Avanzamenti della terapia del carcinoma del colon retto metastatico nel 2015: tradurre scoperte in terapie efficaci”, è stato l’occasione per fare il punto anche sulle innovazioni rese possibili dalla fattiva e storica collaborazione tra la ricerca nervianese e l’Ospedale milanese, storico luogo di cura e cultura per la salute.

“Questa efficace e virtuosa collaborazione porta entrambe le istituzioni ad essere pioniere in alcune aree dell’oncologia terapeutica di precisione come, ad esempio, quella del tumore colon retto, con un altissimo livello innovazione e condivisione del sapere scientifico che merita di competere con i principali e riconosciuti centri di ricerca a livello mondiale. E non dimentichiamo che in Italia il bisogno di cura per questa malattia è molto importante essendo il tumore più frequente e anche la seconda causa di morte per tumore.”

“Il nostro contributo all’oncologia moderna ha visto tracciare nuovi percorsi di diagnosi e cura, finora mai esplorati per il carcinoma del colon retto, attraverso la scoperta di ben due nuovi target terapeutici e due modificazioni geniche del tumore.”

La ricerca traslazionale all’avanguardia svolta a Nerviano aiuta, infatti, ad identificare in laboratorio le caratteristiche dei tumori maggiormente sensibili ai nuovi farmaci, per poi guidarne l’utilizzo in clinica attraverso l’identificazione diagnostica, a priori, dei pazienti che meglio risponderanno al trattamento.

 
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata NMS Group e le società controllate utilizzano cookies, anche di terze parti.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra  
Cookie Policy.